Trovare clienti? Anche un po’ di fortuna non guasta!

Fare marketing della propria attività è senza dubbio un aspetto fondamentale per un traduttore freelance. Molti sono i consigli e i suggerimenti che troviamo online su come un traduttore può trovare nuovi clienti.

Partiamo dal presupposto che senza dubbio ci vuole un po’ di strategia e organizzazione. Vediamo quindi di riassumere un po’ i passi fondamentali:

Specializzarsi: come punto di partenza è bene stabilire (se non lo si ha già fatto) in quale settore si vuole lavorare e specializzarsi. Sulla base di tale ambito, la scelta dei clienti si restringe un po’. Bisogna poi decidere se se vuole collaborare con agenzie di traduzioni, studi professionali o clienti privati, o con tutti questi.

Scrivere il proprio curriculum vitae: molti siti web danno consigli utili su come impostare il proprio CV, in maniera professionale ed efficace. Ad ogni modo, è importante stabilire quali sono le proprie combinazioni linguistiche, i servizi offerti, le proprie specializzazioni, l’esperienza fatta fino ad ora ed eventuali corsi di aggiornamento/perfezionamento.

Inviare il CV: il passo successivo è inviare via e-mail o per posta il proprio CV con una lettera di presentazione ai clienti/agenzie selezionati. E’ quanto mai opportuno scrivere una e-mail specifica per ciascun cliente e non una e-mail collettiva. Ora capiremo perché prima parlavo di strategia e organizzazione. A tal proposito, infatti, suggerisco di creare un file Excel indicante con precisione il nome del cliente/agenzia contattata, il recapito, la persona di contatto, se c’è stata una risposta da parte loro, se è stata richiesta una prova di traduzione e se eventualmente è iniziata una collaborazione. Un documento di questo genere permette di mantenere lo storico delle azioni intraprese e può essere utile nel momento in cui ci troviamo a ricontattare il tal cliente o la tal agenzia per avere novità in merito alla nostra candidatura.

Sarebbe anche interessante riuscire a portare di persona il proprio CV: questa azione, però, non è sempre praticabile.

Creare un sito web: potrebbe aiutare ad ottenere maggiore visibilità, soprattutto sui motori di ricerca. Inoltre, presentarsi con un sito web dimostra professionalità. Ci sono varie possibilità per crearsi un sito web, acquistando un dominio (per pochi euro all’anno, ve l’assicuro) oppure utilizzando dei fornitori di servizi quali Joomla o WordPress.

Creare un blog: potrebbe essere un’azione successiva, ma credo che con il tempo sia efficace perché permette ai potenziali clienti di capire come scrive il traduttore, qual è la sua professionalità, come si comporta. Naturalmente parlo di un blog specifico relativo al mondo della traduzione, non un blog strettamente personale.

Creare un biglietto da visita: semplice, senza tanti fronzoli, con recapiti chiari e trasparenti. Il proprio biglietto da visita potrebbe tornare utile se partecipiamo ad una conferenza, ad un seminario o un meeting, oppure semplicemente si può dare a conoscenti e amici: il passaparola a volte permette di raggiungere ottimi risultati!

Iscriversi a portali di traduzione: può essere utile iscriversi su siti quali proz.com, translatorscafe.com, translatorbase.com e chi più ne ha più ne metta, per dare un po’ di visibilità al proprio profilo. Per accedere a determinati servizi molti di questi portali richiedono il pagamento di una quota annua… ma di questo parleremo più avanti.

Inviare annunci tramite siti online: esistono molti siti web che permettono di inviare gratuitamente annunci di lavoro. In questo modo si può far conoscere la propria attività, soprattutto nella propria zona di residenza. Esistono siti come le Pagine Gialle che richiedono un pagamento annuo. Credo che in prima battuta sia meglio iniziare con i siti non a pagamento (a meno che non si disponga di un buon budget da investire sin da subito!), e capire se ci sono delle possibilità oppure no. Successivamente si può decidere di iscriversi a siti a pagamento.

Partecipare a discussioni online: ci sono molti forum online relativi al mondo della traduzione in cui traduttori alle prime armi ed esperti fanno domande, chiedono consigli e suggerimenti. Un buon modo per farsi conoscere potrebbe proprio essere quello di essere attivi in questi forum, dimostrando così la propria preparazione e professionalità e le proprie competenze.

Questi suggerimenti naturalmente sono da mettere in pratica non singolarmente ma in maniera congiunta. Solo così si può sperare di ottenere dei risultati. E, ovviamente, una buona dose di fortuna non guasta mai!

Annunci

2 pensieri su “Trovare clienti? Anche un po’ di fortuna non guasta!

  1. Roy ha detto:

    “Trovare clienti? Anche un po’ di fortuna non guasta! Appunti di una traduttrice” was a really good article,
    . Keep publishing and I’ll try to continue to keep reading! Regards ,Oliver

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...