Strumenti per blogger e content writer

Essere un blogger, content writer o internet marketer non è una cosa facile al giorno d’oggi. Trovare il contenuto giusto da pubblicare al momento giusto è un’attività non da poco, anche perché quotidianamente sono pubblicati centinaia di articoli e post su internet e magari vi ritrovate con la vostra idea già proposta da altri blogger mesi o settimane prima. Trovare nuove idee, fresche e originali, per il vostro blog è però possibile grazie all’aiuto di alcuni strumenti.

In primis vi segnalo Buzzsumo, tool a pagamento, del quale Beth Hayden sul suo blog ci dà una meravigliosa descrizione con utilità e funzioni connesse. Ma sappiamo che naturalmente Internet ci offre molte altre possibilità gratuite, e oggi voglio segnalarvene due in particolare.

Innanzitutto vi presento I am OnDemandla cui schermata iniziale si presenta così:

Immagineiamondemand

Come la homepage cita chiaramente, l’obiettivo di questo strumento è quello di aiutare aziende e attività varie a creare storie utili, innovative, attraenti per la propria audience. Sappiamo che è fondamentale per un business proporsi in modo sempre nuovo e originale sul mercato, così da poter attirare un pubblico di riferimento sempre più vasto.

Nello specifico, nel menu in alto a destra, cliccando su “Ideation”, avete la possibilità di inserire delle parole chiave e il sito effettuerà una ricerca approfondita di articoli rilevanti scelti tra i migliaia di blog facenti parte della comunità cloud.

Immagineiamondemand

In questo modo potete subito avere un’idea di quali argomenti sono già stati trattati, e in che modo, e capire quali possibilità avete di approfondire un dato tema.

Immagineiamondemand

Un altro strumento sulla stessa linea di I am OnDemand che vi suggerisco è Topsy. Ecco qui la schermata iniziale:

Immagineiamondemand

Si tratta di un’azienda che si occupa di ricerca sociale e strumenti di analisi. Innanzitutto permette di effettuare delle ricerche sulla base di una serie di criteri di ricerca, nello specifico: everything, links, tweets, photos, videos, influencers. Quindi si concentra in particolar modo su un social network molto diffuso attualmente, ovvero Twitter. E, altra cosa molto interessante, Topsy offre uno strumento di Social Media Analytics. Vediamone un esempio.

Ho inserito il termine “translation” nella casella di ricerca, e Topsy mi offre un grafico che mostra quanti tweet al giorno nell’ultimo mese sono stati dedicati a questo tema specifico.

Immagineiamondemand

Si tratta di uno strumento sicuramente molto utile e interessante per capire quanto un dato argomento viene considerato e recepito dal pubblico. Un’analisi di questo tipo, tra l’altro, potrebbe aiutarvi a scegliere un particolare segmento di mercato o una nicchia di specializzazione per la vostra attività.

E voi utilizzate qualche particolare strumento che vi aiuti a generare nuove idee per il vostro blog? Vi avvalete del supporto di piattaforme e tool gratuiti o a pagamento? A voi i commenti!

Annunci

Conoscete davvero i vostri clienti? I fattori critici del valore (Parte 3)

Un aspetto fondamentale per un’attività professionale è quello di identificare i fattori critici del valore, ovvero quei fattori che possono determinare o meno il successo di una determinata strategia. Tali fattori possono essere raggruppati in due grandi macro aree, prodotto/servizio e azienda.

Per quanto riguarda il prodotto/servizio, i fattori principali che lo caratterizzano sono i seguenti (mi concentro su quegli elementi più specificatamente riferibili ai “servizi”, considerando come punto di riferimento un business che si occupa di traduzione/interpretariato/consulenza linguistica):

  • novità: miglioramenti e innovazioni del servizio sono senza dubbio fonte di stimolo per il cliente
  • prezzo: bisogna capire come il cliente valuta questo fattore rispetto ad altri fattori relativi al servizio
  • unicità: una maggiore valutazione da parte del cliente si ha quando il servizio è unico, irripetibile, inimitabile, o comunque offre caratteristiche uniche rispetto ai competitor
  • affidabilità: il servizio è affidabile nel tempo
  • qualità: il servizio offerto possiede una qualità superiore rispetto al servizio di altri business.

Per chi offre invece prodotti tangibili, altri fattori determinanti possono essere:

  • packaging: una buona presentazione anche estetica è molto importante per attirare l’attenzione del potenziale cliente
  • comodità: il prodotto è facile da ottenere
  • garanzia
  • caratteristiche tecniche.

Considerando invece l’altra macro area, ovvero l’azienda, possiamo identificare una serie di altri fattori cruciali:

  • brand: ci si riferisce qui a un’immagine aziendale forte, riconoscibile e rispettata
  • competenza: il servizio offerto dimostra competenze e know-how specifico, di qualità
  • affidabilità: l’azienda è affidabile in tutte le fasi del processo di marketing/vendita
  • tempistiche: l’azienda rispetta i tempi pattuiti, senza ritardi
  • trasparenza: l’azienda è trasparente, i suoi termini contrattuali sono chiari e cristallini
  • efficienza: l’azienda è in grado di risolvere eventuali problematiche che il cliente quotidianamente deve affrontare
  • prima impressione: sin dal primo contatto, l’azienda dimostra di essere solida, di avere competenze specifiche, di essere orientata al cliente. 

Che mi dite del vostro business? Rispecchia questi fattori critici del valore? E per quanto riguarda il vostro prodotto/servizio, ritenete che ci sono altri fattori cruciali da considerare?