Monetizzare attraverso l’uso dei social media

Questa settimana ho partecipato ad un interessante webinar di Amy Schmittauer, ideatrice e fondatrice di Savvy Sexy Social, il cui obiettivo è quello di aiutare piccoli e grandi brand a condividere i propri contenuti online, creando relazioni durature con i propri clienti soprattutto attraverso i social media.

Il webinar che ho seguito, dal titolo “4 Steps to Get Business From Social Media (Without Hundred of Thousands of Followers)”, si concentrava in particolar modo su Twitter e sulle 4 fasi fondamentali per fare business online.

come-monetizzare-il-proprio-blog_890e3c053ecabc4a48e3cfc99bca1ca5

Quello che mi ha particolarmente colpito del webinar è sostanzialmente l’idea della monetizzazione attraverso l’uso dei social media. Molto spesso ci si perde nella giungla di internet, tra piattaforme più o meno conosciute, senza avere una strategia ben definita. Se siamo degli imprenditori, possiamo utilizzare i social media come uno strumento veramente potente per generare traffico e soprattutto denaro. Ma per fare ciò serve, naturalmente, un progetto, una strategia ben definita. Non possiamo muoverci a casaccio, e questo è proprio quello che è emerso dal webinar che ho seguito. 

Quindi cosa serve esattamente per creare un business che paghi realmente attraverso i social media? Vediamo alcuni punti essenziali:

  • Innanzitutto è bene non seguire contemporaneamente tutti i social media esistenti attualmente, perché ciò causerebbe uno spreco di energie e risorse. Bisogna quindi concentrarsi su uno, o al massimo due, social network, e studiarli a dovere, capire bene tutte le loro funzionalità per poi utilizzarli nel migliore dei modi a fini professionali. Su questi social network dobbiamo essere attivi, partecipare, scrivere, condividere. In poche parole, dobbiamo farci vedere e sentire! Va da sè, quindi, che non possiamo essere costantemente presenti su, supponiamo, una decina di piattaforme perché sarebbe materialmente impossibile seguire tutto e soprattutto essere presenti in maniera attiva, positiva e propositiva. Ecco perché dobbiamo fare una scrematura. Vi chiederete, quali social media scegliere? Eh, ce ne sono davvero tanti, ma diciamo che i più diffusi attualmente sono Facebook, Twitter, Linkedin, Pinterest, Instagram. Dobbiamo capire, facendo un’attenta analisi, dove si concentrano maggiormente i nostri potenziali clienti, e da lì scegliere la piattaforma più vicina ai nostri obiettivi professionali.
  • Altro punto cruciale che tutti gli esperti di marketing ripetono fino allo sfinimento è quello di creare contenuto originale: cosa vogliono i nostri potenziali clienti? Qualcosa di interessante, fresco, nuovo, originale! Non cose trite e ritrite, già dette e lette mille volte. Dobbiamo essere O-R-I-G-I-N-A-L-I! E, cosa molto molto importante, dobbiamo adattare i nostri contenuti alla piattaforma che utilizziamo perché ciascun social network è caratterizzato da un proprio ambiente particolare.
  • Poi, oltre a essere originale, il contenuto deve essere speciale. Cosa significa? Vuol dire che i nostri potenziali clienti si aspettano contenuti particolari, creati appositamente per loro, con un certo valore. Da un punto di vista pratico, nell’ambito del marketing si parla di lead magnet, ovvero si può pensare di creare una landing page o una pagina con sign-up offrendo qualcosa di speciale, un e-book, un servizio, un prodotto particolare solo a chi si iscrive. In questo modo andiamo anche a raccogliere indirizzi e-mail, fondamentali per nutrire il nostro database.
  • Non dobbiamo, né possiamo, limitarci a inviare un contenuto speciale e originale sporadico, e sperare che tutti i nostri potenziali clienti vengano a noi. Questa attività di creazione di contenuti deve essere continuativa e costante. Dobbiamo continuare a condividere contenuti di VALORE con la nostra lista. Ciò significa che invieremo anche e-mail con le nostre offerte, ma attenzione!, non dobbiamo concentrare sempre tutto e solo sulla vendita. Il concetto cruciale qui è quello di nutrire la nostra lista di contatti, e solo di tanto in tanto inseriremo anche una mail di vendita. Più i nostri contatti sono soddisfatti dei contenuti che offriamo, più avremo delle vendite di successo.

Ma in termini pratici, come faccio a guadagnare usando un social network? Da una parte ci sono programmi specifici di affiliazione e di pubblicità che richiedono un investimento di denaro. Dall’altra ci siamo noi che pubblichiamo contenuti che, come detto, devono essere originali e speciali, di valore. In tal modo andremo a raccogliere indirizzi e-mail che ci permettono di creare una lista di contatti alla quale possiamo offrire i nostri prodotti e/o servizi.

Ora, si sa, per ottenere dei risultati concreti anche in termini economici, ci vuole parecchio tempo, pazienza e soprattutto costanza. Dobbiamo studiare proprio a tavolino una strategia specifica che ci permetta, nel lungo periodo, di monetizzare davvero attraverso l’uso dei social media. Io ci credo davvero, e lo dimostrano moltissime persone, tra cui esperti e guru del marketing, che attraverso una solida presenza online hanno costruito dei business davvero grandi e potenti. Io stessa sono ancora lontana rispetto al mio obiettivo ultimo, ma non demordo. Un po’ alla volta credo che la costanza paghi!

E voi, come la pensate? I social media sono davvero uno strumento che permette di monetizzare la propria attività, oppure servono solo per passarsi un po’ il tempo? 🙂

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...