Verso il CV perfetto – Parte 5

Prosegue la serie “Verso il CV perfetto”. Per rinfrescarvi la memoria, ecco le parti precedenti: Parte 1, Parte 2, Parte 3 e Parte 4.

Oggi vi propongo due punti:

  1. La fase di revisione
  2. Alcuni consigli pratici e utili

 

Fase #4 – Revisione

La quarta fase riguarda il processo di revisione.

Avete redatto il vostro CV in tutte le sue parti, ora non resta che revisionarlo. Ecco alcuni consigli pratici:

  • innanzitutto stampate e leggete il vostro CV perché a video potrebbero sfuggire degli errori;
  • chiedete sempre a un amico/collega/familiare di rileggere il vostro CV, dandovi un feedback che potrebbe aiutarvi ad apportare eventuali modifiche e miglioramenti. Magari potrebbero farvi delle domande su qualche punto, oppure indicarvi eventuali frasi o espressioni poco chiare;
  • una volta corretto il CV, preparate un versione finale in diversi formati, principalmente un documento in Word e in pdf (talvolta ci sono agenzie che richiedono un formato specifico, quindi è bene averlo già pronto al bisogno).

 

Altri consigli utili

Ora mi vorrei soffermare su alcuni aspetti che potrebbero tornarvi utili per una stesura ottimale del vostro CV:

  • Innanzitutto, per quanto riguarda il linguaggio utilizzato nella stesura del vostro CV, deve descrivere le vostre capacità e competenze in modo chiaro e conciso ma anche con forza, con l’intento di attirare l’attenzione del lettore e persuaderlo del vostro valore. Dovete far sì che il lettore non si stufi subito durante la lettura, ma che sia incuriosito a voler continuare. Si tratta di comunicare il vostro intento non semplicemente collocando qua è là delle belle parole, ma di usare delle espressioni che attirino concretamente l’attenzione del lettore e che siano sufficientemente persuasive.
  • Si sa, anche l’occhio vuole la sua parte, quindi formattazione e design sono parimenti importanti e soprattutto sono la prima cosa che si osserva. Dovete emergere tra la massa di CV che i potenziali clienti ricevono quotidianamente, quindi evitate layout datati e adottate invece dei modelli più attrattivi e aggiornati, e professionali allo stesso tempo. In questo la rete vi può aiutare molto. Anche perché, se ci pensate, una buona formattazione e struttura agevola la lettura, il flusso delle informazioni e l’organizzazione complessiva dei contenuti.
    In particolare, una delle nuove tendenze in fatto di CV è quella del CV infografico. Per farvi capire meglio, vi lascio un link a un sito contenente una mostra di CV assolutamente creativi davvero interessanti,
    CV creativi, magari potreste trovare qualche spunto per il vostro!
    Il CV infografico, che cattura sicuramente subito l’attenzione del lettore, è un documento creativo che permette di tradurre le proprie esperienze in grafici e immagini. Vi lascio qui alcuni link a siti web che permettono di creare in modo molto facile il proprio CV infografico:

www.vizualize.me: questa applicazione parte dal proprio profilo Linkedin, estrae tutte le informazioni necessarie e crea un CV infografico, il tutto gratuitamente

www.re.vu: funziona come il sito di cui sopra, e permette di personalizzare l’infografica aggiungendo immagini, testi, grafici, ecc.

www.kinza.com: altra applicazione come sopra

www.easel.ly: questo sito mi piace particolarmente perché, partendo da vari template, è possibile creare infografiche per qualsiasi tipo di informazioni, dal proprio CV a brochure, leaflet e molto altro ancora.

  • Avete mai sentito parlare del video CV? No? Beh, è un’altra tra le ultime tendenze per chi deve creare il proprio curriculum. Per chi è stufo o si sente limitato dal modello cartaceo, c’è la possibilità di offrire una presentazione video, generalmente non più lunga di 2 minuti, in cui in modo breve ed esaustivo si inseriscono tutte le informazioni che andrebbero incluse in un CV cartaceo tradizionale.
    Cosa è importante in un video CV? Direi innanzitutto di curare il proprio aspetto esteriore e l’abbigliamento, perché dovete mostrarvi al pubblico fisicamente, e poi di curare molto il linguaggio e i gesti utilizzati. Se volete fare colpo tra la massa di CV cartacei quotidianamente inviati, questo è proprio uno strumento che fa al caso vostro. Sicuramente è una qualcosa di estremamente nuovo e originale, il cui utilizzo va però valutato attentamente e in base anche al settore in cui lavorate. Tanto per farvi un esempio, se siete prevalentemente dei traduttori in ambito marketing, e quindi l’aspetto creativo è il vostro pane quotidiano, potrebbe essere una buona idea puntare a un video CV. Sicuramente non passereste inosservati!
Advertisements

Un pensiero su “Verso il CV perfetto – Parte 5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...