Un testo da cui partire…

Oggi vorrei spendere due parole sul libro How to succeed as a freelance translator di Corinne Mckay che ho avuto modo di leggere di recente.

Penso sia un buon testo da cui partire per chi desidera entrare a far parte del settore della traduzione, ma credo anche che possa essere utile a chi già lavora in questo ambito e desidera rinfrescarsi un po’ le idee e sistematizzare un po’ di concetti.

Mi piace in particolar modo il fatto che sia ricco di link a risorse varie online dove è possibile approfondire alcune tematiche.

E’ organizzato in varie sezioni, in particolare vi segnalo le più significative:

  1. Panoramica sull’attività di traduzione: si spiega cosa significa tradurre, quali abilità sono coinvolte nel processo di traduzione, quali tipi di servizi può offrire un traduttore (quindi, oltre alla traduzione in senso stretto, anche editing, proofreading, trascrizione, ecc.), cosa significa lavorare per agenzie di traduzione o per clienti diretti e cosa implicano le due modalità, come stabilire le proprie tariffe, l’importanza di far parte di associazioni di traduttori
  2. Come lanciare la propria attività di traduzione: dalla creazione del proprio CV, a consigli pratici per trovare clienti, a come organizzare fisicamente il proprio spazio di lavoro
  3. Come promuoversi: l’importanza di fare marketing e varie modalità concrete per farsi conoscere, sia online che offline
  4. Fare networking: si sottolinea più e più volte l’importanza del network e dei social media, come modalità per farsi conoscere, per creare collaborazioni utili per il futuro, per mostrare le proprie capacità
  5. Tecnologia: l’importanza di dotarsi degli strumenti giusti, dai CAT tool (con tutta una sezione sui i vari tipi di strumenti e la questione della scontistica) a strumenti utili nel lavoro quotidiano, come convertitori di file e strumenti di riconoscimento vocale
  6. Tariffe, contratti, condizioni: l’importanza del PO prima di iniziare un lavoro, modalità di pagamento (dai bonifici bancari a Paypal), risoluzione di problematiche, domande da chiedere al potenziale cliente prima di accettare un lavoro.

Diciamo che non c’è nulla di nuovo sotto il sole, nel senso che si tratta di tematiche trattate sia da altri autori, sia (e ampiamente) su vari blog e forum. Ad ogni modo, a volte può essere utile avere un testo che sistematizzi un po’ tutte le cose da sapere, soprattutto per chi vuole avvicinarsi a questo mondo.
In più, il testo, in inglese, è molto piacevole da seguire e di facile comprensione, e offre moltissimi consigli pratici (cosa non da poco!).

Quindi thumbs-up, lettura consigliata 🙂

Advertisements

2 thoughts on “Un testo da cui partire…

  1. Hai perfettamente ragione, ho letto la seconda edizione come primissimo testo appena deciso di diventare traduttrice e la terza edizione qualche mese fa e lo trovo un testo molto utile. Concordo anche sulla leggibilità, è un libro davvero godibile.

  2. Sto leggendo proprio ora la terza edizione. Purtroppo però i molti link citati non sono aggiornati e i programmi che cita come gratuiti ora sono a pagamento. Nonostante questo concordo con te: un must!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...